03/2014

Ulivi

Dalla fine di febbraio è ripresa l'attività del CIAO per la pulizia del terreno >>>

prima accoglienza

05/2014

dalla rete

Giustizia: la galera non serve, per i giovani occorrono risposte >>>

03/2014

Relazione annuale 2013

del Garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive, >>>

Archivio >>>

segnalazioni

documenti

eventi

sportello di prima accoglienza

 

Lo sportello di prima accoglienza è un servizio base dell'associazione, è aperto dal lunedì al venerdì con un operatore che accoglie e gestisce richieste di informazione, orientamento e consulenza.

 

 

Residenza anagrafica

 

Il progetto prevede la possibilità, per i cittadini senza fissa dimora che fanno riferimento al territorio fiorentino, di fissare il proprio domicilio anagrafico presso la sede legale della associazione. Il progetto comporta il servizio di ricezione posta, di domiciliazione per comunicazioni, supporto per il disbrigo pratiche e si attiva su segnalazione dei servizi sociali.

alloggio

Progetto Casanova

 

Accoglienza residenziale, temporanea e gratuita, per sei persone, uomini adulti italiani e stranieri in permesso premio dal carcere, affidamento in prova ai servizi sociali, dimessi dal carcere, in attesa di giudizio. L'accoglienza è rivolta a persone con programma individuale concordato con i servizi di riferimento, previo colloqui di ingresso effettuati dagli operatori dell'associazione.

 

 

Progetto 39-primo piano

 

Il progetto prevede la gestione di un appartamento, con massimo otto posti, secondo i criteri dell'alloggio sociale "a bassissimo contenuto assistenziale" e con il contributo degli ospiti alle spese. L'accesso è destinato a persone, seguite dall'associazione, in uscita da percorsi assistiti e con una relativa autonomia economica.

carcere

Progetto Albatros

 

Il progetto, promosso congiuntamente dal Comune di Firenze e dall'Ufficio Educatori di Sollicciano, prevede una figura, definita formalmente educatore ponte, di collegamento fra carcere e territorio. Il progetto prevede la presa in carico di persone detenute nell'ultimo periodo di esecuzione penale con la finalità di sostenere la fase del reinserimento post carcere.

 

 

Progetto Carcere e territorio

 

Il progetto prevede l'organizzazione di cicli di incontri fra i detenuti e persone della collettività - scrittori, operatori umanitari, operatori sanitari, giornalisti, musicisti, imprenditori - che testimoniano delle loro esperienze di lavoro, di studio e di impegno civile. Il progetto "Carcere e territorio" ha realizzato un corso sulla Protezione Civile finalizzato a sensibilizzare i detenuti sul senso del mutuo aiuto e della partecipazione dei cittadini alla collettività.

lavoro

Progetti FSE

 

per l'orientamento e l'inclusione lavorativa di persone svantaggiate. I progetti prevedono azioni a sostegno dell'inserimento lavorativo mediante, tra l'altro, la promozione di stage presso aziende del territorio.

 

 

Progetto LOST - Lavoro Orientamento Socialità Territorio

 

Il progetto, realizzato con la collaborazione del Comune di Firenze, prevede l'impiego di persone in esecuzione penale esterna, in attività di cura e manutenzione degli spazi verdi dei diversi Cimiteri dell'area fiorentina con la formula del tirocinio formativo.

 

 

Progetto olio novo

 

L'associazione gestisce in comodato d'uso due terreni coltivati ad ulivi nelle vicinanze di Firenze. L'esperienza, al suo terzo anno di vita, prevede la creazione di gruppi di lavoro, composti da volontari, operatori dell'associazione e utenti, che provvedono nell'arco dell'anno alla pulizia e cura del terreno, potatura delle piante, raccolta e frangitura delle olive. L'attività si configura come laboratorio di addestramento al lavoro nei suoi aspetti sia tecnici che valoriali; laboratorio a disposizione degli utenti e dei servizi territoriali.

 

scarica la scheda del progetto >>>

Associazione C.I.A.O Centro Informazione Ascolto Orientamento - tel. 055 4630876 - info@associazioneciao.it - associazioneciao@gmail.com

sito realizzato da imaginaria